Le 5 paranoie più ricorrenti tra le mamme.

Sapete qual'è il filo conduttore che accomuna tutte le mamme del 21° secolo, anche apparentemente diverse  l'una delle altre?

Ebbene questo è la “Paranoia”.

Sono sicura che più o meno tutte vi ritroverete in almeno una di queste, per trovare un termine meno patologico,  manie.

Certo è che se prima di avere un figlio queste impercettibili “fisse” erano celate dall'essere delle donne divertenti e spensierate, ora con un moccioso che dipende da noi, di cui siamo responsabili, queste anomalie comportamentali saltano fuori come un coniglio dal cilindro.

Dal confronto con altre mammine, anche online, ho individuato le 5 paranoie più ricorrenti, quasi certa che in una di queste vi ritroverete:

Paranoia n. 1: Dov'è l'amuchina?

la mamma igenista

Fenomenologia della mamma igienista. La riconoscete dalla borsa. Dentro troverete salviette di tutti i tipi

1. Igienizzante per il ciuccio

2. Igienizzante per le superfici

3. Igienizzante per le mani

4.Igienizzante per le ferite

Alla nascita del pargolo è rigorosamente attenta a chi entra nel campo di azione del nuovo arrivato, non toccherà la creatura finchè non abbia passato il test del luminor.

Naturalmente germi e batteri si disintegrano, se puro caso entrano nei paraggi dell''abitazione maniacalmente pulita e disinfettata

Gli indumenti verranno rigorosamente lavati con il Napisan a una temperatura di non meno 120°( il rischio evaporazione è alto!!)

Non disperate la fenomenologia si va via via attenuando con il passare del tempo. 

La mammina si renderà conto di non poter avere il controllo sui miliardi di germi e batteri presenti nei luoghi contaminati da altri esserini untori come negli asili e parco giochi. Sarà costretta a deporre l'Amuchina

Paranoia n.2: Oddio il raffreddore!!

ipocondria

Fenomenologia della mamma ipocondriaca. Anche in questo caso la potete riconoscere dalla borsa. (Quante cose una borsa dice della donna che la possiede!!). Dentro ci troverete come minimo sindacale:

      1. Tachipirina

      2. Bentalan

      3. Cortisone in crema

      4. Termometro

Se il bimbo ha qualche linea di febbre, tempesta di chiamate il pediatra, se il pediatra non è reperibile di corsa al pronto soccorso.

I pediatri sono tutti degli incompetenti,  minimo ne cambia due l'anno.

L'aereosol è un componente di arredo della casa e li nella sua postazione per tutto l'inverno perchè non si sa mai!!!

Per ogni piccolo sintomo lei, tac tira fuori lo smartphone e ti da l'elenco di tutte le possibili malattie anche mortali e invalidanti (e qui via di grattata).

Paranoia n.3: Attento ti fai male!!

paranoie da mamme

Fenomenologia della mamma iperprotettiva. E' la mamma che non stacca mai gli occhi da suo figlio. Prende il caffè con te, ma è sempre li che segue con lo sguardo suo figlio, cosa fa?, con chi sta? Con chi parla?

Il pericolo è sempre dietro l'angolo. Se il bimbo si accinge ad allontanarsi dal suo campo di azione è li a richiamarlo. Un gioco troppo pericoloso, è pronta con un balzo felino a evitare una caduta.

Se per caso il bimbo è dai nonni, partono chiamate ogni mezz'ora per avere la certezza che ne frattempo non ci sia stata una catastrofe

Paranoia n.4: Mio figlio non mangia!!

inappetenza

Fenomenologia della mamma da figlio inappetente. Riscontrabile anche nella categorie delle nonne. Per quel che mangi.. non mangia mai abbastanza. Anche se normopeso, se nel piatto da muratore che viene propinato rimane qualche maccherone: Apriti cielo!! Il giorno dopo si va dal pediatra per richiedere le vitamine

Paranoia n.5: Oddio si strozza!!

mamma paranoica

Fenomenologia della mamma sminuzzatrice. Ha il terrore che il figlio possa strozzarsi con il cibo. Per questo anche se il pargolo ormai ha tutta la dentatura come madre natura comanda, in barba ai cavernicoli che strappavano a morsi le carni dagli animali cacciati, la mamma sminuzzatrice continua a rifilare al pargolo pezzi di cibo ultra sminuzzato, wurstel che diventano fiammiferi, chicchi di uva tagliati in particelle atomiche..

Le caramelle sono satana in persona, e a tutte quelle persone gentili che offrono una caramella al figlio risponde con altrettanta gentilezza, “no guardi non gli piacciono” in realtà quella caramella in bocca a suo figlio potrebbe comportare una crisi di ansia che nemmeno xanax in endovena potrebbe placare.

E voi mammine da che paranoia siete affette? Ne avete altre non contemplate?

Volete conoscere la mia paranoia? Bene, ho avuto a fasi alterne tutte le paranoie sopra elencate, soprattutto alla nascita della mia primogenita.

Poi subentra con il passare del tempo, a me è successo dopo la nascita del secondogenito, la consapevolezza di non poter avere tutto sotto controllo, che i raffreddori, i ginocchi sbucciati, i virus contratti, fanno parte della vita e che non possiamo evitarli ai nostri figli. E' impossibile avere tutto sotto controllo, e bisogna arrendersi a questo..

Ma a dirla tutta una paranoia non sono riuscita a debellarla, ed è quella della mamma sminuzzatrice, sminuzzo ancora tutto. Spero prima o poi di venirne fuori!!!

Se vi è piaciuto il post condividete

e soprattutto buono Xanax a tutte!!!

Giogiò

Nata a Taranto, ma risiedo in Sicilia. Sono dottore commercialista con titolo al momento nel cassetto, moglie e mamma a tempo pieno di Perla e Freddy. Coltivo la passione del web, della scrittura e della lettura. Continuo ad essere informata sul "Mondo fiscale" anche se non esercito.

3
Lascia una recensione

avatar
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
VittoriaMarikaMamma avvocatoRecent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Mamma avvocato
Ospite

Io paranoica del primo tipo fino all’anno del primo figlio, del terzo tipo lo sono ancora ora, compatibilmente con il fatto che i figli sono tre e dunque oggettivamente non sono tutti sotto controllo sempre. Quanto al quinto tipo. Ora che i gemelli hanno un anno, va meglio ed ho smesso, ma i primi tempi dopo lo svezzamento, che paura!

Marika
Ospite

Ah ah molto Carino e veritiero questo post… Io sono della peggiore specie… Un mix fra tutte 😊

Vittoria
Ospite

Post carinissimo! Esilarante direi…conosco molte mamma da 120 gradi in lavatrice più napisan e da pericolo strozzamento… sarà divertente rileggere questo post più avanti (quando e se avrò la fortuna di diventare genitore!).

In cooperazione con Amazon.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: