Passaggio da Sia a Rei

Passaggio da Sia a Rei. Novità sulle ricariche Rei

Questo articolo è volto a dare chiarimenti sul passaggio dalla SIA alla REI e sui ritardi INPS riguardo le ricariche .

Inoltre verranno illustrati i passaggi necessari per accedere al portale Inps ed ottenere le informazioni sullo stato della vostra pratica

Cos'é la Sia

La Sia ( Sostegno inclusione attiva) è stata il primo passo attuato verso una misura strutturata di contrasto alla povertà. E' è stata attiva dal 02 settembre 2016 al 31 ottobre 2017. Dal 1 dicembre del 2017 è stata sostituita dalla Rei (Reddito di inclusione). Per avere tutte le informazioni sulla Rei cliccate qui.

Dal 1 novembre 2017 non è più possibile fare domanda per la Sia, in quanto sostituita dalla Rei e i beneficiari continueranno ad avere l'accredito fino alla scadenza con la possibilità se ci sono i requisiti di passare alla Rei se di maggior favore.

Passaggio da Sia a Rei

Per che dovesse optare per il passaggio alla Rei, evidentemente perchè ne ha i requisiti e perchè di maggior favore, la durata della Rei sarà ridotta in base al numero di mesi per i quali si è percepito la SIA.

L'accredito avverrà sulla stessa carta utilizzata per la Sia

Per chi invece volesse continuare ad usufruire della SIA a termine del periodo di percezione potrà richiedere il beneficio Rei che avrà una durata di 6 mesi, per poter comunque assicurarsi la copertura assicurativa per il periodo di 18 mesi totali

Ricordiamo che per la Sia le ricariche sono bimestrali per la Rei mensili.

Dal primo gennaio è possibile anche con la carta Sia prelevare contanti così come previsto dalla Rei

I ritardi nelle ricariche

L'erogazione delle ricariche sta subendo dei ritardi perchè è necessario aggiornare le dichiarazione Isee (è ora necessaria la dichiarazione isee 2018 con redditi 2016 situazione patrimoniale al 31/12/2017).

Coloro che hanno presentato ed aggiornato tempestivamente le dichiarazioni Isee ( dal 16  gennaio) stanno incominciando a percepire solo ora le prime ricariche.

Visualizza lo stato della domanda

Per essere aggiornati sullo stato di lavorazione della domande vi consiglio di accedere al portale INPS:

  • digitare su cerca servizio Reddito di inclusione

  • cliccare su accedi al servizio

  • digitare codice fiscale e pin dispositivo

  • Clicca su esito verifica requisiti sulla sinistra: visualizzerai la domanda e la data di presentazione e l'esito.

  • Clicca su quadri esito: in questo modo potrai consultare la griglia relativa ai requisiti con l'eventuale disposizione al pagamento mensile.

Autore dell'articolo: Giogiò

Nata a Taranto, ma risiedo in Sicilia. Sono dottore commercialista con titolo al momento nel cassetto, moglie e mamma a tempo pieno di Perla e Freddy. Coltivo la passione del web, della scrittura e della lettura. Continuo ad essere informata sul "Mondo fiscale" anche se non esercito.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami