Vivere la casa -ieri e oggi

Questa mattina mentre riordinavo e "insacchettavo" i piumini dei letti ho pensato a come si vive la casa -ieri e oggi.

Come fosse cambiata la concezione di biancheria e forse proprio anche il vivere la casa in se'.

Quando io ero piccola piccola ricordo che, sopra i nostri letti ,venivano adagiate pesanti coperte di lana oppure di lana merino (che costavano parecchio) o i piumini da letto pesantissimi. A volte con fantasie improbabili che ,ovviamente, una volta comprate non potevi cambiare.

Poi un giorno a casa nostra si e' presentata la rappresentante di un ditta in quel tempo molto in voga (almeno a Bergamo poi non so nelle altre citta').

Da quell'incontro mia madre compro'i nostri primi piumini per il letto con relative lenzuola a sacco.

Li prese per tutti ,sia per il suo letto matrimoniale sia per i singoli. Mio e di mia sorella Emanuela.

photostudio_1520260582632

Erano bellissimi ed era rivoluzionaria questa comodita' delle lenzuola a sacco. Le potevi lavare a casa nella tua lavatrice e non presentarti ogni mese al lavasecco quando tuo figlio ci appoggiava la mano fatta di cioccolato
.
Arrivavano in scatole robuste e comode per riporle nei mesi estivi.

I piumini erano caldissimi ma allo stesso tempo leggeri da mettere addosso .Sembrava un sogno dopo essere abituati a coperte davvero pesanti.

Le lenzuola avevano fantasie colorate e originali e soprattutto di una qualita' inimitabile. Sicuramente i prezzi non erano modesti ,anzi,ma li valevano tutti.

Il concetto era comprare cose che durassero per altri 20-30 anni. Non esisteva la mentalita' che abbiamo ora del 'finche dura' o 'poi lo cambio se mi stanco'.
Cosi' era anche per servizi di bicchieri,da caffe' ,pentole e mobili.

C'era chi aveva la casa in affitto o mutuo trenteennale e pochi soldi,ma, comprava comunque mobili costosi e realizzati con materiali pregiati dal falegname di fiducia ..

Perche' dovevano durare.

photostudio_1520260417642

Oggi questo concetto e' stato rivoluzionato.

Compriamo mobili in centri convenienza,che comunque sono buoni,ma certo non fatti in legno massello.

E anche per complementi d'arredo, di cucina o biancheria, sicuramente abbiamo un ampia scelta di prodotti a prezzi low cost che fanno comunque la loro figura ma che sappiamo non dureranno fino all'arrivo dei nostri nipoti.

Non so se sia meglio prima o ora ma ,sicuramente so, che da mia madre alle feste comandate si beve il Prosecco in bicchieri del servizio del suo matrimonio.

photostudio_1520260094742

Autore dell'articolo: Elena

2
Lascia una recensione

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
ElenaStefaniaRecent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Stefania
Ospite

Sono d’accordo con te, è cambiato il modo di vivere la casa e lo preferisco rispetto al passato.