Io, mamma imperfetta

Ho sempre desiderato essere mamma, ho giocato con i bambolotti fino a 13 anni. Era il gioco che preferivo: fare LA MAMMA. Ho sempre avuto un forte senso materno, nei confronti dei miei cuginetti, dei bambini a cui facevo da baby sitter ai tempi dell'università. Nella mia mente sarei stata una mamma perfetta. Ho conservato questa immagine di me fino a tutta la gravidanza della mia primogenita. Guardavo i genitori alle prese con figli ribelli e capricciosi e con aria saccente pensavo che se quei bambini si comportavano in quella maniera è perchè i genitori non sono bravi genitori , non sono stati coerenti nell'educazione, sono troppo permissivi...ecc Assecondare un capriccio pensavo è l'inizio della fine... il bambino capisce che strillando e urlando ottiene quello che vuole e adotterà quel comportamento fino a quando il genitore non cede. Sono ancora convinta di questo non ho cambiato pensiero, ma guardo ora tutto da un'altra angolazione quella del genitore. Pensavo che sarei stata una mamma energica , che non avrei lasciato i miei bambini davanti alla tv o peggio al tablet che avrei trovato sempre qualcosa di costruttivo da fargli fare .

Pensavo che avrei dato loro delle regole che non dovevano infrangere, stare seduti a tavola fino alla fine del pasto, i giocattoli  riposti alla fine del gioco, l'alimentazione corretta salutare che avrei imposto fin da subito. Era tutto nella mia mente tutto ben programmato . Ho persino letto durante la gravidanza diversi manuali del “Bravo Genitore”, guardavo in tv SOS Tata, avevo tutto chiaro nella mente, mi sentivo preparatissima.... Si ero preparata alla teoria cosa ben diversa è la pratica.

articolo 2
articolo 2 1

Si, perchè penso che ad essere genitore non si è mai preparati. Puoi leggere tutti i libri del mondo sull'argomento. Questo lo capisci subito, fin dal momento in cui hai quella creaturina tra le braccia che è parte di te, che da te dipende in tutto e per tutto. La responsabilità e il senso di smarrimento ti pervadono. Il pianto inconsolabile dei primi loro giorni di vita e quel tuo senso di impotenza, di smarrimento ribaltarono in pochi giorni a quell'immagine di mamma perfetta che avevo nella testa.

Il pugno fermo sui capricci riesco a tenerlo in determinate situazioni, ma in tante altre cedo presa dallo sfinimento e dalla stanchezza, dalla ricerca di pace, di silenzio. Lo so che è sbagliato che la coerenza è una parte fondamentale della loro educazione che la ricercano nell'adulto ma credetemi cedere delle volte è l'unica strada percorribile per la mia salute mentale 🙂 

E quando i miei figli incominciano a piangere a strillare perchè nel supermercato hanno visto la merendina che a loro piace e la vogliano a costo di smontare l'intero supermercato... vedo me stessa in tante ragazze che mi guardano con una smorfia saccente, perchè è vero a giudicare sull'adeguatezza di un genitore è facile, ma ben diverso è vivere da genitore. Non voglio per questo crearmi un alibi, . E' vero sono una madre imperfetta, ben lontana da quello che sognavo di essere, sbaglio in continuazione, sono incoerente, infrango ogni regola sul "bravo genitore" ma comunque cerco di fare il meglio di me stessa per quelle creature, che sono ora come ora, la ragione della mia vita.

Giogiò

Nata a Taranto, ma risiedo in Sicilia. Sono dottore commercialista con titolo al momento nel cassetto, moglie e mamma a tempo pieno di Perla e Freddy. Coltivo la passione del web, della scrittura e della lettura. Continuo ad essere informata sul "Mondo fiscale" anche se non esercito.

2
Lascia una recensione

avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
ElenaLauraRecent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Laura
Ospite

Mi sono ritrovata molto nelle tue parole:diventare mamma è l’avventura più grande della vita, quella per cui non sei mai preparata, quella che ti cambia di più. Anch’io mi sono accorta di essere diversa dalla me mamma ideale che avevo in testa, ma credo che la cosa importante sia dare il massimo per la nostra famiglia.

Elena
Admin

Assolutamente d’accordo con te..l’importante e’ fare il massimo.La perfezione in realta’ non esiste, e’ solo un ideologia,ma a volte e’faticoso perche’ sembra che attorno a te le altre siano sempre cosi’perfette e tu cosi’inadeguata.

In cooperazione con Amazon.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: